RESIDENZA ARTISTICA 2019

a cura di Rafal Milach e Ania Nalecka

Dove

Lessinia
Bosco Chiesanuova (Verona)

Cos’è la Lessinia?

La Lessinia è una zona geografica delle Prealpi Venete situata per la maggior parte nella provincia di Verona e, solo parzialmente, in quelle di Vicenza e di Trento.
Una parte del territorio lessinico costituisce il Parco naturale regionale della Lessinia. Un vasto altopiano di boschi e pascoli dove natura e tradizioni di antiche popolazioni si fondono; terra di spettacolari fenomeni carsici e caratteristiche contrade dai tipici tetti in pietra, di ricchi giacimenti fossili unici al mondo, a testimonianza della sua origine.

Il parco naturale, istituito nel 1990, occupa ben 10.000 ettari di questo territorio ricco di storia, archeologia, aspetti naturalistici e geologici unici, nonché aspetti etnografici, architettonici e linguistici di inestimabile valore.
Bosco Chiesanuova, circa 3000 abitanti, è uno dei comuni più importanti della Lessinia e si trova a 30 km da Verona.

Cos’è SÅM?

SÅM è un progetto triennale di esplorazione visiva della Lessinia. L’attività di SÅM, in collaborazione con il Film Festival della Lessinia comprende eventi culturali legati al tema della montagna negli spazi della galleria Fonderia 20.9 a Verona, una residenza per artisti giunta quest’anno alla seconda edizione e un workshop a Bosco Chiesanuova.

SÅM è un progetto a cura di Ana Blagojevic, Chiara Bandino e Francesco Biasi.

Residenza per Artisti 2019

Il fotografo Rafal Milach e la book-designer Ania Nalecka sarranno i curatori della Residenza 2019.
I curatori, insieme allo staff di SÅM selezioneranno tre artisti, che saranno invitati a lavorare sul territorio della Lessinia.

In collaborazione con Sputnik Photos sarà selezionato un quarto artista tra i partecipanti del Mentoring Programme del collettivo polacco.

Gli autori selezionati avranno a disposizione 20 giorni, suddivisi in due fasi, per la produzione di un corpo di lavoro che verrà esposto a fine agosto durante la 25 edizione del Film Festival della Lessinia e in Fonderia 20.9 nella primavera del 2020.

Il programma prevede:

Primo periodo: da Giovedi 21 a Domenica 24 Marzo 2019

Esplorazione e ricerca.
In questa prima fase saranno messi a disposizione degli artisti tutti gli strumenti per l’esplorazione del territorio della Lessinia, sarà presente lo staff di SÅM che resterà a disposizione per tutto il tempo del periodo.

Saranno organizzati incontri con esperti nei vari settori (geologia, storia, natura) e abitanti del luogo che potranno essere utili al fine di individuare il tema su cui lavorare. Saranno organizzate visite a richiesta nei luoghi che gli autori riterranno interessanti.

Nella giornata di Venerdi 22 Marzo è prevista una prima skype call di confronto con i curatori.

Secondo periodo: da Lunedi 13 a Domenica 26 Maggio 2019

La seconda fase della durata di due settimane sarà quella produttiva.

Nella seconda parte, dal 21 al 26 Maggio, saranno presenti i curatori Rafal Milach e Ania Nalecka, con i quali i partecipanti si confronteranno sull’editing, sull’andamento dei lavori e sull’impostazione della mostra finale.

Gli artisti avranno a disposizione:

  • una bibliografia relativa a diversi temi specifici che riguardano la Lessinia
  • libero accesso alla biblioteca pubblica
  • materiale d’archivio
  • un furgone per gli spostamenti
  • uno scanner
  • un set di luci da studio con fondale
  • una stampante a4
  • un laboratorio di stampa fine art per i provini (su richiesta)
  • una camera oscura per bianco nero (su richiesta)  

I curatori con lo staff di SÅM e la possibilità di usufruire dell’abitazione resteranno a disposizione degli artisti selezionati anche al di fuori delle due fasi di residenza stabilite. Saranno previsti contatti tramite e-mail e skype-call per tenere aggiornati i curatori sull’avanzamento dei lavori prodotti.

Mostra Finale Sabato 24 e Domenica 25 Agosto 2019

Durante il weekend di apertura del Film Festival della Lessinia inaugurerà, negli spazi del Centro Culturale di Bosco Chiesanuova, la mostra con i lavori prodotti.
Ci sarà inoltre la possibilità per gli artisti coinvolti di tenere una presentazione, aperta al pubblico, per parlare del proprio percorso artistico e di quanto prodotto in Lessinia.

Aspetti pratici e costi

Gli artisti selezionati avranno a disposizione un appartamento, nel centro di Bosco Chiesanuova, composto da due camere con letti singoli, un bagno, una sala da pranzo/cucina e un’altra sala più grande. Avranno inoltre acceso ad uno spazio di lavoro nei locali del centro culturale dove troveranno tutto il materiale a disposizione (2 minuti a piedi dall’abitazione).

L’organizzazione coprirà le spese di:

  •  alloggio in tutte e tre le fasi
  • vitto all’interno della casa
  •  trasporto da Verona a Bosco Chiesanuova
  • materiale camera oscura (solo BN)
  • stampe provini fine-art durante la residenza
  • produzione della mostra finale (prodotta da Fonderia 20.9, rispettando il budget che verrà comunicato agli artisti selezionati)
  • materiale di cartoleria vario

L’organizzazione non coprirà le spese di:

  • trasporto per arrivare a Verona
  • ristoranti
  • materiale tecnico (computer, attrezzatura fotografica etc.)

Al momento della consegna della casa a disposizione dei partecipanti è prevista la compilazione di un modulo di scarico della responsabilità ed una caparra di 100 euro che verrà restituita alla fine di ogni periodo di soggiorno.

 

Viste le tempistiche di lavoro e le problematiche logistiche, l’organizzazione consiglia l’uso di attrezzatura digitale oppure analogica in bianco/nero (disponibilità della camera oscura solo bianco/nero).

Come applicare

Per applicare gli artisti devono inviare:

  • Modulo compilato
  • CV e Bio
  • Artist-Statement (max 500 parole, Inglese o Italiano)
  • Portfolio (formato pdf max 25 Mb, preferibilmente un singolo progetto o una serie di massimo 20 immagini)
  • Per gli Artisti che utilizzano il video, si prega di allegare un link diretto

all’indirizzo e-mail: project@samlessinia.com,
inserendo come oggetto: “SÅM2019” entro e non oltre il 31 gennaio 2019.

 

(download PDF)

(download PDF)

L’iscrizione è aperta a tutti gli artisti individuali ed è gratuita. Si consiglia la conoscenza base della lingua inglese, anche se sarà comunque sempre presente un interprete.

Gli artisti selezionati saranno comunicati il giorno 15 febbraio 2019

Curatori della Residenza

Rafał Milach (b. 1978 in Gliwice, Poland) – visual artist, photographer, author of photo books. His work focuses on topics related to the transformation in the former Eastern Bloc. Lecturer at the ITF Institute of Creative Photography of the Silesian University in Opava, Czech Republic and Katowice Film School at the Silesian University, Poland. His award- winning photo books include The Winners, 7 Rooms, and The First March of Gentlemen. Rafał Milach has received scholarships from the Polish Minister of Culture and National Heritage, Magnum Foundation, and European Cultural Foundation. Finalist of the Deutsche Börse Photography Foundation Prize 2018 and winner of the World Press Photo competition. Co-founder of the Sputnik Photos collective. His works have been widely exhibited worldwide, and can be found in the collections of the MoMA Warsaw, CCA Ujazdowski Castle in Warsaw, the ING Polish Art Foundation, Kiyosato Museum of Photographic Arts (Japan), and Brandts Museum in Odense (Denmark). Rafal Joined Magnum Photos in 2018 as a nominee member.

Ania Nalecka-Milach nata nel 1977, laureata all’ Accademia di Fine Arts in Cracovia, in Stampa e Graphic Design nel 2002, è una book-designer (con il nome di Tapir Book Design) e collaboratrice del Collettivo Sputnik Photos. Ha disegnato molti fotolibri apprezzati dalla critica, che sono stati premiati in molti dei più prestigiosi premi come Paris Photo/Aperture Foundation Photobook Award Nominee (USA/France 2012,2013, 2014 e 2016) andPOYi The Best Photography Book Award (primo premio, USA 2012, 2014). E’ inoltre attiva nell’ambito didattico con talks e workshop sul design del fotolibro. In collaborazione con il marito e fotografo Rafal Milach è stata curatrice di mostre internazionali in posti come FOAM Museum, (Amsterdam, Olanda), PHOTOEspana (Madrid, Spain) e Photomonth a Cracovia (Polonia).