AL LAGO TONDO

DAVIDE GALANDINI

Al Lago Tondo nasce dalla residenza artistica SAM Lessinia, promossa da Fonderia 20.9, Film Festival della Lessinia e curata da Steve Bisson.
Attraverso il ritrovamento di una tesi di laurea in scienze geologiche riguardante alcuni affioramenti di basalti colonnari sui Monti Lessini Occidentali, l’artista ha potuto lavorare con l’equipe del Professor Massimo Coltorti ai fini di ripercorrere l’indagine scientifica a suo tempo condotta.
Ciò gli ha dapprima permesso di arrivare a una più chiara comprensione dei luoghi e dei fenomeni che li hanno caratterizzati, successivamente è diventato tramite per un modo efficace di guardare le cose. ne è emersa una costante, quella traduzione che in natura tende a proporsi come perfetta per occupare l’intera superficie di uno spazio, ovvero l’esagono. La forza descrittiva di questa forma ritorna quale linguaggio visivo privilegiato anche in talune stampe antiche del luogo.

Le tematiche legate all’ambiente, al suo sfruttamento, al modo in cui impiegare le risorse hanno condotto a un gesto visibile. lo scorso 4 agosto 2018 l’artista ha posato un landmark sotto forma di prisma a base esagonale (posizione 45° 57’ 42” N 11° 22’ 22” E), che ha lo scopo di indicare l’inizio del sentiero da cui scendere al Lago Tondo. realizzato in basalto ne porta in sé le caratteristiche intrinseche come la presenza di fessurazioni che potranno, nel tempo, mutarne la compattezza, rompendolo eventualmente in tre pezzi, ritornando in questo modo al paesaggio al quale da sempre appartiene.

www.davidegalandini.it